Donne ch'avete intelletto d'amore

Donne ch'avete intelletto d'amore
Terrazza Mosè

Regia: Marco Mattolini

Con: Paola Gassman, Ugo Pagliai

Durata: 90

Lingua: Italiano

Trama: PAOLA GASSMAN E UGO PAGLIAI DONNE CH’AVETE INTELLETTO D’AMORE drammaturgia e regia MARCO MATTOLINI pianoforte FERDINANDO BAROFFIO Per la prima volta al Sacro Monte due dei più grandi interpreti della prosa Italiana, con un recital spettacolo in prima assoluta e costruito appositamente per il festival. Il titolo è l’incipit di una canzone della Vita Nova, l’originalissima opera giovanile di Dante che racconta in prosa e versi il percorso amoroso del sommo poeta ed in particolare l’evolversi, doloroso e inquietante, del suo rapporto con le donne, Beatrice in primis. La scelta è quella di prendere la Vita Nova – o meglio - alcuni tra i suoi brani più significativi, come contenitore narrativo, poetico e stilistico di questo percorso. In breve, come dice stefano carrai, “... si tratta della storia di una penosa malattia d’amore risoltasi nell’acquisizione di una nuova consapevolezza di sé e della natura del proprio sentimento: dall’innamoramento alla finzione da parte di Dante di amare donne diverse, per proteggere il suo vero amore dalle maldicenze, poi Beatrice che si sdegna, perché le ostentate attenzioni rischiano di compromettere una di queste donne-schermo e nega a Dante il saluto; le altre donne che, accortesi della sua infatuazione e del suo dolore lo scherniscono, l’enunciazione di una nuova filosofia dell’amore, che si appaga tutta nell’elogio dell’amata; infine la morte di Beatrice e il turbamento provocato in Dante da una nuova donna; la resa dei conti con Beatrice e il definitivo ritorno alla sua contemplazione assunta in Paradiso”. Raccontarla evocativamente, anche grazie all’uso delle musiche che Litsz dedicò a Dante e di altre dal repertorio di Chopin e Mozart, sottolinea, per il regista Marco Mattolini, l’attualità del tema e l’eternità del rapporto uomo – donna che nei secoli si ripropone con impressionante ciclicità. Il pianoforte sarà suonato da Ferdinando Baroffio, pianista varesino. Terrazza del Mosè

Seleziona un orario
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.